Open Book
Keyboard
MacBook
Crocus
Blueberries
Light Bulb
Reed

Magda Koczka

CANTO

Stacks Image 17

Soprano d’origine ungherese esercita la professione di cantante da oltre 25 anni e si dedica alla didattica della tecnica vocale da più di 15. Ha intrapreso i suoi studi di canto dall'età di 16 nella Scuola Civica di Budapest, quindi presso il Conservatorio Béla Bartók, laureandosi parallelamente anche in economia. Si è specializzata nell’esecuzione della musica rinascimentale e barocca. Ha sperimentato un largo ventaglio dell’utilizzo della voce umana oltre del canto lirico seguendo corsi di canto moderno, di canto armonico (overtones-singing) e canto gregoriano, approfondendo gli studi anche sul piano teorico-fisiologico-anatomico.
Dal 1985 fino oggi ha lavorato con numerosi formazioni professionistiche, tra cui: Coro della Filharmonia di Budapest, i Madrigalisti di Budapest, il Coro della RAI di Torino, Ars Cantica Choir, Gruppo Vocale Resonare, Collegio Musicale Italiano. La sua attività come concertista-solista risale al 1993.

Il suo repertorio principale è composto dalla musica tardorinascimentale e barocca di compositori italiani, inglesi e tedeschi, dalle romanze dei grandi autori della lirica italiana da Rossini a Menotti, dalla liederistica in lingua tedesca e, naturalmente, dal repertorio ungherese. Con questo materiale musicale ha eseguito numerosi concerti in Ungheria, in Giappone negli Stati Uniti ed in Italia.
Oltre ai programmi cameristici sul suo repertorio troviamo le parti di soprano negli oratori, cantate e brani sacri con orchestra di vari autori, da Monteverdi a Britten. Svolge intensa attività didattica prestando lezioni di tecnica vocale privatamente e presso varie associazioni musicali e scuole civiche in tutta Italia dal 1996. Oltre di un percorso accademico classico del canto lavora con particolare attenzione allo sviluppo delle voci bianche, alla ricostruzione delle voci patologicamente alterate (p.e. insegnanti, cantanti di musica leggera, etc.) e alla vocalità corale, con particolare riguardo alla sanità vocale dei coristi, usufruendo degli eccellenti risultati dei vari metodi (Vox Mentis, Voicecraft, Metodo Funzionale, Metodo Tomatis, Metodo Kodály, Tecnica Alexander). Si avvale della collaborazione di medici specializzati su territori confinanti con la didattica del canto, come fisioterapia e posturologia, osteopatia, logopedia, psicologia, neurologia.
Nel 2002-2003 ha insegnato tecnica vocale ai corsi internazionali della SIEM (Società Italiana per l'Educazione Musicale) e ha pubblicato un articolo riguardante la didattica vocale sulla rivista “Musicadomani”, organo della SIEM.Nel 2007 ha presentato un progetto con la Dr.ssa Coppo presso l’Associazione dei Cori Piemontesi per il monitoraggio clinico dello stato di salute vocale dei coristi amatoriali sul territorio piemontese.
Collabora o ha collaborato con oltre 25 cori sviluppando vocalità secondo criteri fisiologici suggeriti dagli ultimi risultati delle ricerche sul campo e criteri didattici nel massimo rispetto della scuola corale ungherese. Dal 2004 al 2009 è stata insegnante e direttrice dei corsi triennali di orientamento musicale dell’Accademia Corale “Stefano Tempia”, nonché preparatrice vocale del Coro “Stefano Tempia”